16 Ottobre 2009

Grande folla per i funerali dei due bimbi morti sotto il fango

Folla e commozione stamattina ai funerali dei due bambini ritrovati sotto le macerie dell'alluvione di Messina. Le esequie dei fratellini Lorenzo e Francesco Lonia, di due e sei anni, si sono tenute nel duomo della città dello Stretto. I corpi dei due bambini dopo lunghe ricerche erano stati trovati dai soccorritori martedì scorso. Erano sepolti nel fango pietrificato a una profondità di circa dieci metri. Nel disastro è morta anche la madre Maria Letizia Scionti. La cerimonia funebre, dopo la veglia svoltasi nella notte nel duomo, è stata officiata dall’arcivescovo, monsignor Calogero La Piana. Le bare bianche dei due fratellini erano poste davanti all’altare, avvolte dalle bandiere italiane e ricoperte di fiori bianchi. Nelle prime file i parenti, a cominciare dal padre, Antonio Lonia, che nella tragedia ha perso i due figlioletti e la moglie. Ai lati della chiesa madre i vigili del fuoco. Nutrita la presenza dei bambini. Fuori dall’edificio sacro, gli uomini della Protezione civile, ognuno dei quali con una rosa bianca in mano. E, appoggiate al portone, corone di fiori bianchi, una delle quali dei bimbi di Briga Marina.