23 Ottobre 2009

I 150 lavoratori dei Servizi Riabilitativi da quattro mesi non ricevono lo stipendio

La Regione tace e  non dà risposte, lunedì 26 nuova mobilitazione di lavoratori e sindacati.

«Sono passati quattro mesi dall'ultimo incontro – scrivono , in una nota,  Cgil, Cisl e Uil - e grande è l’inquietudine e profondo il malcontento dei 150 lavoratori della riabilitazione della società dei Servizi Riabilitativi dipendenti dalle cooperative Teseos – Rigenera - Obiettivo Salute ancora non è stata data loro alcuna risposta. Purtroppo anche la nuova dirigenza dell’ASP a cui è stata rappresentata tempestivamente la problematica non ha dato l’impressione di essersi mossa con la necessaria determinazione pur detenendo l’Azienda Sanitaria Provinciale il 51% delle quote della S.S.R.». Tutto ciò si traduce, come è facile immaginare, in retribuzioni ancora ferme al mese di giugno 2009 e come se non bastasse lo stato di incertezza sulla prosecuzione del servizio turba profondamente i cittadini utenti ingenerando sentimenti di sfiducia e malessere.