25 Ottobre 2009

Calcio: il punto settimanale di serie A e B

di S.I.

amauriIn serie A, un colpo di testa in mischia di Amaurì permette alla Juventus di espugnare Siena e di tenersi a ruota di Sampdoria ed Inter (18 punti per la Juve in classifica, a due punti dai blucerchiati e a 4 dai nerazzurri) ma la 'Vecchia Signora' non brilla ed appare - come del resto l'Inter - più concreta e cinica che bella; il Palermo, con un 'eurogol' dalla distanza di Cesare Bovo, supera la rocciosa Udinese ed aggancia la Fiorentina al quarto posto, a 15 punti, con i 'viola' che invece incappano in una imprevista sconfitta interna con il Napoli che non ha demeritato, disputando in particolare un gran secondo tempo e realizzando una rete d'abilità ed astuzia dell'ex Maggio; un Bari irresistibile e schiacciasassi passa per 2 a 0 sulla Lazio e si colloca in sesta posizione, agganciando il Parma (a 14 punti) che esce con le ossa rotte dalla trasferta di Bergamo (3 a 1 con l'Atalanta, alla seconda vittoria consecutiva da quando é approdato il Mister Conte, ex Juve); il Livorno del romanista Serse Cosmi espugna l'Olimpico e mostra tutti i limiti della Roma attuale che si ritrova solo un punto sopra la rivale cittadina della Lazio (quest'ultima a quota 10) appena sopra la zona retrocessione, dalla quale sembra volersi portar fuori il Cagliari, in virtù di un'ottima vittoria interna con il Genoa, dopo essere stato per ben due volte in svantaggio: finisce 3 a 2 con i sardi in gran festa.

C_3_Media_588425_immagine_lIn serie B, dopo la sconfitta per 2 a 0 della Reggina a Torino, arriva anche una debàcle per il Crotone a Salerno: sconfitta per 4 a 1 e non molto altro da dire per le due squadre calabresi, entrambe pericolosamente invischiate ora nella lotta per la sopravvivenza; in cima al campionato si fa vivo l'Ancona che, battendo 3 a 1 la capolista Frosinone si pone a soli 3 punti dalla stessa (che ne ha 22) e può ancora migliorare la sua classifica in considerazione della disputa di una partita in meno che dovrà essere recuperata: classifica quindi mozza poiché lo stesso discorso riguarda varie squadre; derby del Salento al Lecce che espugna Gallipoli con un punteggio che non ammette discussioni (3 a 0).