25 Ottobre 2009

CAMPANIA: ASSUNZIONI ARPAC SENZA RISPETTO NORME

Sono due i file trovati nel pc della segretaria dell'ex direttore generale dell'Arpac che contengono nominativi di persone segnalate da esponenti politici campani, nel 90% dei casi poi assunti o destinatari di incarichi a termine e, o di consulenze nell'agenzia per l'ambiente.

La raccomandazione, che non e' fatto di rilievo penale, viene attuata anche da soggetti politici non specificamente Udeur, quali ad esempio l'ex ministro Alfonso Pecorario Scanio, l'allora segretario regionale della Margherita, Ciriaco De Mita o l'esponente Pds, Isaia Sales. Molte le segnalazioni dei coniugi Mastella, del cognato dell'ex guardasigilli Pasquale Giuditta, pure lui tra gli indagati, degli ex assessori regionali Luigi Nocera e Andrea Abbamonte, sempre indagati, dell'ex parlamentare Tommaso Barbato.

Gli inquirenti pero' contestano a Capobianco, ad alcuni dirigenti della struttura, alla presidente del Consiglio regionale, di aver violato il regolamento dell'Arpac per l'affidamento di incarichi professionali o la legge per "coltivare interessi di natura politico-clientelare". E "un ingiusto vantaggio patrimoniale ed elettorale". (Agi)