26 Ottobre 2009

CASO DE MAGISTRIS: CSM, SANZIONI DISCIPLINARI TOGHE CATANZARO

Trasferimento d'ufficio ad altra sede e altre funzioni per l'ex procuratore generale di Catanzaro Enzo Iannelli e il suo ex sostituto Alfredo Garbati. La sezione disciplinare del Csm ha oggi confermato, decidendo nel merito, la misura cautelare gia' inflitta nello scorso gennaio ai due magistrati coinvolti nello scontro scoppiato tra le procure di Catanzaro e di Salerno in relazione alle inchieste 'Poseidone' e 'Why not' inizialmente condotte dall'allora pm Luigi de Magistris.

Il 'tribunale delle toghe' ha inoltre inflitto a Iannelli la sanzione della temporanea incapacita' ad esercitare un incarico direttivo o semidirettivo per un anno, mentre per Garbati ha disposto una perdita di anzianita' di 6 mesi.

'Condannato' in via disciplinare anche il pm dell'ufficio calabrese Salvatore Curcio, che si e' visto infliggere la sanzione della censura. Il Csm ha infine dichiarato il non doversi procedere nei confronti dell'ex sostituto pg di Catanzaro Domenico De Lorenzo poiche' il procedimento disciplinare a suo carico si e' estinto per cessazione dell'appartenza all'ordine giudiziario. (Agi)