27 Ottobre 2009

Clima, Vogliamo salvare il pianeta? Diventiamo tutti vegetariani

vegetariani-e-vegani-in-italia-i-piu-numerosi-d-europa-arriva-la-moda-della-veggy-generation

Se davvero vogliamo salvare il pianeta dal riscaldamento climatico, dobbiamo diventare tutti vegetariani, o quasi. Non è l'appello naif di una qualche organizzazione naturalista, ma il pressante invito rivolto dalle colonne del Times da uno dei massimi esperti britannici di variazioni climatiche, l'economista Lord Stern of Brentford, autore del rapporto Stern 2006, pietra miliare della politica ambientalista britannica.

"Gli allevamenti determinano uno sciupio enorme di acqua e producono una quantità altissima di gas effetto serra. Sono uno spreco immenso delle risorse del pianeta. Una dieta vegetariana è decisamente migliore", spiega Stern, aggiungendo: "Adesso ho 61 anni. Da quando ero studente ad oggi l'atteggiamento nei confronti del bere o della guida è cambiato radicalmente, la gente ha cambiato idea su ciò che è o meno responsabile. Adesso dovranno chiedersi sempre di più di quanta 'anidride' è responsabile il cibo che mangiano".

hotdogFra gli accordi che dovranno essere stipulati alla Conferenza di Copenhaghen (dal 7 al 18 dicembre) vi dovrà essere anche quello - secondo Stern - per imporre un netto aumento dei prezzi dei prodotti alimentari che determinano un impatto nocivo sull'ambiente.

Lord Stern, ex economista alla Banca Mondiale e professore di economia alla London School of Economics ha calcolato che i contribuenti britannici saranno costretti a pagare 3 miliardi di sterline l'anno a partire dal 2015 per aiutare i paesi poveri a far fronte alle variazioni climatiche.

(Fcs - Apcom)