30 Ottobre 2009

Giornalisti: morte freelance, per Fnsi “dovuta a sua condizione precaria”

ROMA - L'Fnsi interviene sulla morte del fotoreporter Antonio 'Micche' Ferretti, trovato senza vita nella sua auto mentre tornava a casa dopo aver seguito la partita Genova-Fiorentina, definendola ''emblematica dello stress e delle preoccupazioni che accompagnano drammaticamente, oggi piu' che mai, i free lance''. ''La condizione dei giornalisti precari - si legge in un comunicato della Federazione nazionale della stampa italiana - non puo' piu' essere affrontata dalle istituzioni e dalla politica a suon di convegni e pompose analisi sociologiche. La scomparsa drammatica del collega 'Micche' e' l'esemplificazione di quanto la battaglia per la sopravvivenza professionale in questo settore e lo stress, per la forte riduzione del reddito e per la dignita' professionale calpestata, siano stati, senza ombra di dubbio, la informarecausa prima di questa vera e propria morte bianca''.