30 Ottobre 2009

IL POETA NEPALESE DAHAL

VINCITORE ASSOLUTO

DEL XXV PREMIO NOSSIDE 2009 SEMPRE PIÙ GLOBALE

LO AFFIANCANO I 4 VINCITORI BEATRIZ CASAL (Cuba),

ANNAMARIA FERRAMOSCA (Italia), LILIAN GATTAZ (Brasile) e LYE JOKA (Congo)

E  I 10 MENZIONATI SPECIALI MARISSA ARROYAL (Venezuela), CARLA CIRILLO (Video-Italia),

PATRIZIA GIANNELLI (Italia), BENITO GALILEA (Italia), MARÍA ÁNGELES JAÉN (Bolivia),

ANN JULI JAMES (Sudafrica), YAISEL MORA BARRIOS (Cuba), CONCEIÇÃO OLIVEIRA (Brasile),

ALFREDO PANETTA (Italia), SILVIA INÉS TOCCO (Argentina).

MARIA NATALIA IIRITI (ITALIA)

ha vinto lo SPECIALE NOSSIDE PER SALVARE LE LINGUE A RISCHIO

Venerdì  27 novembre Premiazioni a Reggio Calabria

alle cinque della sera nel Palazzo Campanella

Altri Eventi Sabato 28 novembre a Messina e Lunedi 30 novembre a Roma

Il poeta del Nepal Mukul Dahal, immigrato in Europa che scrive nella sua lingua nepali e in inglese, è il Vincitore Assoluto della XXV Edizione del Premio Internazionale di Poesia Nosside 2009. Lo ha annunciato il Presidente Fondatore del Premio prof. Pasquale Amato nella Conferenza Stampa che si è svolta nell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, in cui sono intervenuti il Pro-Rettore prof. Pasquino Crupi, l’Assessore alla Cultura della Provincia Dott. Santo Gioffré, il Presidente dell’AVIS reggina dott. Domenico Nisticò, la Vicepresidente del Premio prof.ssa Rosamaria Malafarina e la Segretaria Generale dott.ssa Mariela Johnson Salfran. Amato ha comunicato anche gli altri premiati della Giuria Internazionale tra i concorrenti di 42 Stati in 30 Lingue: 4 Vincitori, 10 Menzionati Speciali, 21 Menzionati Particolari e 39 Menzionati.

“La vittoria del poeta nepalese – ha sottolineato Amato - testimonia che il Premio Nosside è sempre più senza confini: è il primo Vincitore Assoluto del Continente Asia; viene da un piccolo Stato che sta tra i due grandi giganti Cina e India; dimostra che nel Nosside può vincere chiunque, di qualsiasi paese dal più piccolo al più grande del mondo, di qualsiasi lingua dalla più rara alla più diffusa.

Rafforzano la globalità del Premio i quattro Vincitori: la cubana Beatriz Casal, l’italiana Annamaria Ferramosca, la brasiliana Lilian Gattaz e il congolese Lye Yoka che scrive in lingua lingala e in francese.

Per la prima volta nella rosa dei Cinque Finalisti sono presenti le cinque lingue ufficiali del Premio (italiano, spagnolo, portoghese, inglese e francese), oltre alle lingue nepalese e lingala. Ed è anche la prima volta che nella stessa rosa sono presenti poeti di quattro continenti: ai poeti europei e dell’America Latina si sono uniti in questa edizione poeti dell’Africa e dell’Asia, continenti approdati più di recente nella famiglia del Nosside”.

Una conferma della crescita globale del Premio viene dai 10 Menzionati Speciali: Marissa Arroyal (Venezuela), Carla Cirillo (Video-Italia), Patrizia Giannelli (Italia), Benito Galilea (Italia), María Ángeles Jaén (Bolivia), Ann Juli James (Sudafrica), Yaisel Mora Barrios (Cuba), Conceição Oliveira (Brasile), Alfredo Panetta (Italia) Silvia Inés Tocco (Argentina). Altrettanto variegati sono i 21 Menzionati Particolari: gli italiani Luca Di Bartolomeo, Stefano Bruno, Mariangela Costantino, Fabio Fabbrizi (Canzone),Emilia Fragomeni,Esther Grotti; i cubani Graciano Wilkie Delgado Correa e Rosa Rodríguez Cubela; i brasiliani Mariza Baur e Isaac de Faria Ruy; le statunitensi Giovanna Brancatisano Sciarrone e Paula Gandara; Viorel Boldis (Romania), Maria Isabel Lacave Bautista (Cile), Radomir Mitric (Bosnia Herzegovina), Yamilka Noa Justiz (Costa Rica), Maria Cristina Pannunzio (Argentina), Paulo Paulo (Mozambico), Fernando Ruiz Granados (Messico), Patricia Louise Samperi (Tunisia) e Myriam Solar (Video-Spagna).

I 39 Menzionati sono 16 italiani, 6 brasiliani, 3 cubani, 2 argentini, e uno ciascuno di Australia, Belgio, Colombia, Filippine, Grecia,  Malta, Nicaragua, Panama, Perù, Spagna, Stati Uniti e Venezuela.

Infine Maria Natalia Iiriti con un saggio sui “Greci di Calabria” ha vinto la Prima Edizione del “Premio Speciale Nosside per salvare le Lingue a rischio di estinzione”, destinata ad ampliare – nell’anno delle nozze d’argento - l’impegno del Nosside in difesa delle diverse lingue e culture del pianeta Terra.

Questi risultati riflettono la dimensione sempre più universale del Premio, di cui la Giuria Internazionale è stata ancora una volta l’interprete, dal Presidente Giuseppe Amoroso (Italia) ai Componenti Teresa Maria Albano (Montenegro), Mayerín Bello Valdéz (Cuba), Giuseppe Cardello - Musica (Italia), Flora De Paoli (Brasile), Rocco Franco (Italia), Clotilde Grisolia (Italia), Adriana Iozzi (Brasile), David Lecona Rodríguez (Messico), Rosamaria Malafarina (Italia), Paolo Minuto - Video (Italia), Patricia Peterle (Brasile), Daniela Raimondi (Gran Bretagna), Angelo Rizzi (Francia), Antonio Rossi (Italia); Segretaria Generale Mariela Johnson Salfrán (Cuba), Segretaria per il Brasile Rosalie Gallo (Brasile) e per la Segreteria italiana Stefania Radici (Italia).

Amato ha concluso annunciando gli Eventi Finali, in cui poeti e pubblico saranno coinvolti nell’atmosfera magica di una babele di lingue e di forme di comunicazione che il Nosside riesce a offrire in una dimensione sempre più articolata mentre si ampliano gli orizzonti della sua utopia realizzata”.

Venerdì 27 novembre a Reggio Calabria si svolgerà la Premiazione alle cinque della sera nel Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale della Calabria.

Sabato 28 alle 10 della mattina i poeti premiati parteciperanno nell’Università di Messina a un Seminario di Studi sui temi strategici del Nosside. L’eccezionale cammino del Nosside 2009 si concluderà a Roma lunedì 30 novembre alle 11 della mattina nella Sala “Vespucci” di Palazzo Santacroce, sede dell’IILA (Istituto Italo Latino-Americano), in un Incontro che coinvolgerà i poeti premiati, giornalisti italiani e stranieri e rappresentanti diplomatici.