2 Novembre 2009

Iniziative di solidarietà nei confronti della popolazione alluvionata

Proseguono le iniziative di solidarietà nei confronti della popolazione alluvionata del messinese. Il consiglio di amministrazione dell'Ente nazionale di previdenza e assistenza della professione infermieristica (Enpapi) ha Giampilieridisposto un contributo una tantum a favore degli iscritti residenti nei centri colpiti dall'alluvione del primo ottobre a Messina. Prevista anche la sospensione dei versamenti contributivi degli assicurati fino al 30 novembre e la cristallizzazione dell'azione di recupero crediti fino alla stessa data nei confronti dei professionisti residenti nelle zone disastrate.

"E' un intervento volto ad aiutare direttamente le persone coinvolte e contribuire alla ricostruzione -ha detto il presidente di Enpapi, Mario Schiavon - nel convincimento che sia impegno e dovere di tutti offrire il proprio aiuto e la propria solidarietà a chi, in questo momento, vive una situazione di grande difficoltà. La Chiesa Valdese di Messina, ha promosso un concerto d'organo del maestro Roberto Maria Cucinotta, che si è tenuto sabato 31 e la Federazione delle Chiese Evengeliche in Italia e delle Chiese Protestanti in Italia ha avviato una sottoscrizione a favore delle comunità alluvionate. Per contribuire: ccp n. 38016002 - IBAN: IT 54 S 07601 03200 000038016002 BIC/SWIFT code: BPPIITRRXXX, intestato a: Federazione delle chiese evangeliche in Italia, via Firenze 38, 00184 Roma con causale: alluvione Messina. A conclusione di una raccolta di fondi a favore dei superstiti del nubifragio, il consigliere comunale, Paolo David, del Circolo “Nino Gullotti”, ha consegnato la somma di 1.050 euro, al prof. Biagio Bonfiglio della comunità di Giampilieri, destinata a due nuclei familiari.