4 Novembre 2009

Requiem

"I due fratelli caddero 'Uniti nella Morte' dove, forse, non era riuscita ad unirli la vita!"

della prof.ssa, poetessa ed artista Clementina Licopoli

MorteDove la Morte

acquista il peso

della propria esistenza

Quando il tassello

della continuità

si sgretola  con la

Morte!

Che tragedia! "Messina"

la nostra bella

città!

Unica al mondo!

Ho il petto squarciato!20091002_130718_19A0FE15_medium

Fuori dal labirinto

del male

il cammino

della mia mente

rimane vicino a "Loro"

"Poveri Innocenti"

Lo spazio del nostro vivereIl_tempo

si ammutolisce

mentre il tempo

continua inesorabile

un cammino che sovviene

sempre più chiaro!

"La Mia Fede"

"Vergine Benedetta"

Vaga nell'aria triste

il suon dell'Ave

"Ave Maria"!200504jdeesteban01g

Il Figlio Tuo! Il Qualcuno

che disperatamente

cerchiamo

nel dubbio e nella certezza

nel dolore e nella gioia

nelle sconfitte e nelle vittorie!

Che strazio! Che atrocità!

Missina bedda,

Tagghiata e ruvinataFig3-big

squartata e rivutata

Che Dramma!

"Messina"

Mal Governata!

Si uccide la Natura

Il Creato!

La Natura si ribella!

"Forza Messina"

formiamo tutti

una "Forza tale"girotondo1

che nemmeno mille universi

potranno mai soffocare.

O Madre, dolce e pia

nostro rifugio e nostra forza

non scordarti di noi

del nostro patire quaggiù!

"Regina della Pace"

Dacci sempre la Luce

del Tuo Amore!sacro-cuore-di-gesu

A Te... Signore!

A Te... la Gloria!

A Te... Signore!

A Te... il Mio Cuore!

pieno di ansie e di timori

di angoscie e di speranze

povero di gioia

ma ricco... di te!

(Giornalista Santino Irrera)