6 Novembre 2009

Musica d’autore: il siciliano Mario Biondi, ecco il nuovo album ‘If’

bion

E' un Mario Biondi ''sereno, sexy e profondo'' che riversa tutto se stesso nella musica quello di 'If', nuovo album di inediti in uscita venerdì prossimo, dopo le 300mila copie e i tre dischi di platino conquistati con i due precedenti dischi. Il titolo è particolarmente significativo, racconta la voce black della musica italiana, ''perchè è un disco molto vincolato al 'se' che forse non avrebbe mai visto la luce se non avessi fatto certe scelte, se non avessi incontrato certe persone o se non mi fossi veramente messo in gioco''. 'If' racchiude infatti un impegno di Biondi a 360 gradi, sia negli arrangiamenti sia nella scrittura dei brani, ''un passo avanti'' nella sua carriera, che ha visto la luce dopo due mesi e mezzo di registrazioni fra Roma e Rio de Janeiro e grazie alla collaborazione di ''tantissimi musicisti amici''.

Pur continuando a cantare principalmente in inglese, Biondi afferma di sentirsi molto nazionalista dal punto di vista musicale: ''Mi hanno sempre detto che le canzoni in inglese non potevano funzionare - spiega - e invece io mi chiedo perchè noi italiani non possiamo provare ad aprirci a un serio mercato internazionale''. Spesso domina ''la paura di metterci in gioco - continua il cantante -, ma anche il pubblico che ci tira i pomodori fa parte del nostro mestiere''. A testimoniare l'attesa creatasi attorno al soul-jazz di Biondi - lanciato al grande pubblico nel 2004 dal singolo 'This is what you are' - sono le 70mila copie di 'If' già vendute in prevendita che, ancor prima dell'uscita, gli valgono già un altro disco di platino. L'album contiene 11 inediti e tre cover, ''brani che ho scelto per affetto e per un riscontro con i miei ascolti''. Fra gli originali, il primo singolo 'Be lonely', una ''storia di vita vissuta che insegna a non volere qualcuno a tutti i costi'' e anche una canzone scritta apposta per Biondi da Burt Bacharach. ''Mi emoziona poter essere considerato da personaggi cosi' importanti - commenta il cantante - e trovo fondamentale confrontarsi con gli altri''.

Dopo la recente collaborazione con Renato Zero, la voce di Biondi impreziosirà con un cameo il nuovo disco di Claudio Baglioni, mentre all'orizzonte si profila un duetto con Chaka Khan ''che per me è un mito''. Nel cassetto, però, l'artista conserva anche tanti brani in italiano ''e non è detto che prima o poi non li tiri fuori, magari per darli a qualche giovane promessa del nostro Paese''. (ANSA)