7 Novembre 2009

La partita dei detriti

Come fidarsi di questi incompetenti. Dopo quello che sono stati capaci di fare, come fidarsi di loro nella gestione dei detriti (un milione di metri cubi secondo l’assessore provinciale all’ambiente Petrella).
La prima collocazione utilizzata è stato un terrapieno ai margini della foce del fiume Nisi, in pieno centro abitato di Nizza di Sicilia (una parte è, comunque, visibile nell’alveo del fiume).
Esaurito rapidamente il primo sito, i camion hanno fatto rotta su Furci, dove utilizzano un altro terrapieno sul margine del fiume che separa il paese da Roccalumera.
Altri cittadini dicono di aver visto camion che scaricano nella vecchia
discarica di Larderia, accanto al Forte Cavalli.
Qualcuno aveva proposto di utilizzare le vecchie cave ma, a quanto pare, la
soluzione è stata considerata troppo costosa.
Bisognerà che la vicenda venga seguita con attenzione perché è ormai chiaro a
tutti che, indipendentemente dal giudizio sull’onestà delle persone, questa è
gente che non è in grado di affrontare il problema.