9 Novembre 2009

RIFIUTI: DUE CAVE SEQUESTRATE NELL’AGRIGENTINO, DENUNCIATE DUE PERSONE

Due cave e una discarica abusive sono state sequestrate in provincia di Agrigento dai carabinieri che hanno denunciato due imprenditori.
Repertorio: sequestro cava (www.tvoggisalerno.it)

In particolare, a Favara sono stati deferiti un 41enne, titolare di un'impresa di estrazione mineraria a contrada Lucia, e il fratello 33enne, responsabile della cava di calcare in contrada Poggio di Conte.

Il primo deve rispondere dell'accusa di aver esercitato attivita' di cava di gesso non consentita dalle leggi urbanistiche in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, alterazione di bellezze naturali e paesaggistiche, gestione illecita di recupero e selezione di rifiuti senza la prevista autorizzazione, emissione diffuse in atmosfera di polveri. Il secondo e' ritenuto responsabile di avere realizzato presso la cava l'abbandono incontrollato di rifiuti speciali e di non avere recintato il cantiere.

Poste sotto sequestro, in quanto realizzate abusivamente, due cave di materiale roccioso e gessoso, quella di contrada Poggio di Conte di 50 mila mq e quella di contrada Contrito Ortata di 5 mila mq. Sequestrati anche i mezzi utilizzati. (Agi)