10 Novembre 2009

CROLLA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE a settembre

Repertorio (http://partitodemocraticobientina.files.wordpress.com)

Produzione industriale in calo a settembre. L'indice, segnala l'Istat, ha registrato una riduzione del 5,3% su base mensile, la piu' ampia dall'inizio della serie storica nel 1990. L'andamento di agosto rimane positivo ma e' stato rivisto da +7% a +5,8%. Nel terzo trimestre la produzione e' risultata in aumento del 4% rispetto ai tre mesi precedenti.

L'incremento segue la riduzione del 3,3% registrata nel secondo trimestre. Si tratta del primo dato positivo dal primo trimestre 2008. Su base annua l'indice corretto per gli effetti di calendario e' sceso a settembre del 15,7%, mentre nei primi nove mesi del 2009 la variazione rispetto allo stesso periodo del 2008 e' stata negativa per il 20,3%. L'indice grezzo della produzione industriale e' calato del 15,3% rispetto a settembre 2008. Nel confronto tendenziale relativo al periodo gennaio-settembre, l'indice e' diminuito del 20,5%.

Gli indici destagionalizzati dei raggruppamenti principali di industrie registrano tutti variazioni congiunturali negative: -7,9% per i beni intermedi, -5,6% per i beni strumentali, -4,1% per i beni di consumo (-3,4 per cento per i beni durevoli, -3,2% per i beni non durevoli) e -3,9% per l'energia. Risultati tutti negativi anche per l'indice tendenziale corretto per gli effetti di calendario: meno 21,2 per cento per i beni intermedi: -20,4% per i beni strumentali, -10,5% per l'energia e -5,5% per i beni di consumo (-14,5% i beni durevoli, -3,1% i beni non durevoli). Anche nel confronto tra i primi nove mesi del 2009 e lo stesso periodo dell'anno precedente, le variazioni sono risultate tutte negative: -28,5% per i beni intermedi, -24,1% per i beni strumentali, -10,5% per l'energia e -8,3% per i beni di consumo (-20,4% per i beni durevoli, -5,3% per i beni non durevoli).

Per quanto riguarda le diverse attivita' economiche, a settembre l'indice della produzione industriale corretto per gli effetti di calendario ha segnato, rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, variazioni positive nel settore dei prodotti farmaceutici (+5,9%) e delle industrie alimentari, bevande e tabacchi (+0,2%). Le diminuzioni maggiori si registrano per i macchinari e attrezzature n.c.a (-27,5%), per la metallurgia e prodotti in metallo (-25,2%), per i mezzi di trasporto (-20,2%) e per le apparecchiature elettriche e per uso domestico non elettriche (-19,7%). Nel confronto tra i primi nove mesi del 2009 e il corrispondente periodo del 2008, i prodotti farmaceutici hanno segnato l'unica variazione positiva (+2,5%). Le diminuzioni piu' ampie hanno riguardato la metallurgia e prodotti in metallo (-32,1%), i macchinari e attrezzature n.c.a (-31,8%) e le apparecchiature elettriche e per uso domestico non elettriche (-31,2%). (Agi)