12 Novembre 2009

Riqualificazione aree ferroviarie

Messina - Riprenderanno il 16 novembre le operazioni relative alla gara d'appalto per l'affidamento dei servizi per la redazione del progetto preliminare, definitivo, indagini, rilievi e prestazioni specialistiche del Programma “Porti & Stazioni” - riqualificazione di aree ferroviarie dismesse e realizzazione di un sistema di mobilità integrato tra zona Falcata e Tremestieri.

All'Ufficio Programmi Complessi, di viale Boccetta is. 374, si procederà all'apertura della busta contenente l'offerta economica ed alla determinazione della soglia di anomalia per il successivo esame delle offerte oltre tale soglia. Su 23 raggruppamenti partecipanti, i 16 ammessi proseguono nella fase di aggiudicazione dell'appalto di un milione e 100 mila euro, iva esclusa, che dovrà essere completato entro i 36 mesi dalla consegna. L'affidamento fa parte del Programma Innovativo in Ambito Urbano (PIAU) “Porti & Stazioni”, promosso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dal Comune di Messina, in partnership con l’Autorità Portuale ed il Gruppo FS. La Città di Messina - come si ricorderà - ha ottenuto un finanziamento di 3 milioni di euro, classificandosi al terzo posto nella graduatoria complessiva nazionale, anche in relazione all’importanza comunitaria rappresentata dalla realizzazione del “Ponte sullo Stretto”, ma anche ad un considerevole investimento iniziale di 60M euro attivato dal Comune, dall’Autorità Portuale e da RFI nell’ambito del sistema trasportistico: in particolare, il sistema metroferrovia Giampilieri - Messina, l’adeguamento del Molo Norimberga per le Autostrade del Mare, le opere di bonifica della Zona Falcata previste dal PIT12, lo Studio di Fattibilità per la “via del mare”.