13 Novembre 2009

PALERMO, TAFFERRUGLI IN AULA DOPO CONDANNA A 20 ANNI PER DROGA

Tribunale di Palermo (http://isaac.guidasicilia.it)

Il pm aveva chiesto 18 anni, i giudici ne hanno dati venti, ma alla fine la rabbia dei parenti si e' concentrata lo stesso contro il rappresentante dell'accusa, Maurizio Agnello.

E' accaduto oggi, davanti alla quinta sezione del tribunale di Palermo, dove nel pomeriggio il collegio presieduto da Gioacchino Scaduto ha condannato Giuseppe Bertolino, imputato in un traffico di hashish ed eroina provenienti da Napoli. Dopo la lettura del dispositivo, i parenti dell'imputato- che peraltro ha perso la madre, morta proprio ieri, e che e' stato autorizzato a darle 'ultimo saluto sotto scorta- hanno cominciato ad inveire e ad insultare sia i giudici (che sono usciti subito dall'aula) che il pm, protetto da un cordone di carabinieri. I militari poi hanno pure accompagnato Agnello fuori dal palazzo di giustizia.

Condannato pure un altro dei quattro imputati, Emilio Sacra, che ha avuto 12 anni, mentre sono stati assolti Girolamo Pirrone e Giuseppe Leone. (Agi)