13 Novembre 2009

PRESENZA DI METALLI PESANTI

“Nella provincia di Siracusa i tumori e altre patologie di tipo respiratorio e cerebrovascolare, uccidono più che altrove”. Così l’on. Domenico Scilipoti riferendosi alle notizie relative agli ultimi studi dell’Oms (Organizzazione mondiale della Sanità) commissionati dall’Assessorato regionale al Territorio e all’Ambiente. “La ricerca riguarda le tre aree della Sicilia a più alto rischio inquinamento industriale, ossia quella di Siracusa, di Gela e della Valle del Mela, nel messinese. Le analisi raccolte - prosegue il deputato IDV - forniscono un quadro completo sullo stato dell’aria, del suolo e delle acque e pongono l’esigenza immediata di controlli più efficaci a tutela del territorio e della salute umana. Alla luce dei risultati acquisiti, emerge un quadro a dir poco inquietante, una situazione di alta criticità, dovuta alla presenza di metalli pesanti e inquinanti industriali emessi nell’aria con caratteristiche di alta tossicità a danno della popolazione locale. E’ veramente singolare, come solo la Confindustria sia scesa in campo per autoassolversi e smentire i risultati dello studio, presentando dati quantomeno di parte, visto che il prof. Sciacca del Cipa è un loro dipendente. Tocca alla politica prendere in esame questi dati e decidere come intervenire per risanare la situazione. Da parte mia - conclude Scilipoti - ho presentato Interrogazioni Parlamentari e sono in attesa di risposte da parte del Governo e  della Commissione Ambiente