13 Novembre 2009

Un messinese e un complice catanese vendevano opere d’arte contraffatte, sequestrata una galleria d’arte

I carabinieri del nucleo tutela del patrimonio culturale Piemonte e Valle d'Aosta, in collaborazione con i colleghi della Sicilia, hanno sequestrato una galleria d'arte coinvolta nella vendita di opere contraffatte. È avvenuto a Novara, con il contestuale oscuramento del relativo sito internet collegato alla galleria. In particolare, i militari hanno accertato la vendita online di un dipinto del pittore piemontese Lorenzo Delleani (1840-1908). A emettere il decreto di sequestro preventivo dei locali e del sito internet è stata la procura della Repubblica di Messina, presso la quale sono stati denunciati, L.I., 29 anni, messinese, incensurato, che avrebbe trattato la vendita del quadro attraverso internet proponendolo al prezzo di 6 mila euro per conto del complice, C.T., cinquantanovenne novarese, titolare della galleria d'arte, già conosciuto dagli investigatori dell'Arma per altre vicende analoghe. In questo caso, in seguito alla perquisizione effettuata a inizio indagine, al gallerista piemontese erano state già sequestrate diverse opere d'arte contemporanea risultate contraffatte e attribuite ad artisti del calibro di Schifano, Gheduzzi e Roncaglia.