14 Novembre 2009

ORA BANCA SUD E PONTE

I prossimi progetti che il governo intende realizzare, senza alcuna deroga alla politica del rigore seguita dal ministro giampilieridell'Economia Giulio Tremonti, saranno la Banca del Sud e il ponte sullo Stretto di Messina.
Lo conferma il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti in un'intervista a Il Tempo.
Ora da realizzare, dice Bonaiuti, ''c'è la Banca del Sud sulla quale si è tenuta una riunione alla quale hanno partecipato 32 sigle di associazioni. Questo istituto - spiega - viene a colmare un vuoto e servira' a riaprire il rubinetto del credito nelle regioni meridionali e di conseguenza a creare nuovi posti di lavoro''. Poi, continua, ''c'è l'apertura dei cantieri per la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina. Questa grande opera fa parte di una serie di grandi infrastrutture alla quale il governo ha già destinato 23 miliardi di euro''.

Riguardo ai timori che queste iniziative possano andare in contrasto con i nostri conti pubblici Bonaiuti ricorda che ''il governo ha varato un piano di bilancio pubblico per tre anni che ha ricevuto l'approvazione , della Commissione europea. E questo - sottolinea - pone l'Italia in una condizione di stabilita' sui mercati finanziari. Non c'è nessuna deroga alla linea del rigore finora perseguita dal ministro Tremonti. Il governo continua a coniugare la politica della sorveglianza dei conti pubblici con il necessario sviluppo economico''.