16 Novembre 2009

DOMANI PIOGGIA … DI STELLE CADENTI

Tratta da: www.stockabbigliamentounisex.it

Domani notte il cielo sara' illuminato dallo spettacolo delle Leonidi, le stelle cadenti d'inverno, che si formano quando l'orbita terrestre incontra la scia di detriti della cometa Tempel-Tuttle.

Il picco sara' raggiunto in Italia tra le 22 e le 23 al ritmo di 20-30 meteore all'ora. Il nome e' legato al fatto che sembrano provenire dalla costellazione del Leone, cosi' come le Perseidi, le "lacrime di San Lorenzo" del 10 agosto, "giungono" da Perseo. Domani notte il cielo sara' illuminato dallo spettacolo delle Leonidi, le stelle cadenti d'inverno, che si formano quando l'orbita terrestre incontra la scia di detriti della cometa Tempel-Tuttle.

Il picco sara' raggiunto in Italia tra le 22 e le 23 al ritmo di 20-30 meteore all'ora. Il nome e' legato al fatto che sembrano provenire dalla costellazione del Leone, cosi' come le Perseidi, le "lacrime di San Lorenzo" del 10 agosto, "giungono" da Perseo. (Agi)

Da Wikipedia

Le Leonidi sono un prolifico sciame meteorico associato alla Cometa Tempel-Tuttle.

Lo sciame è visibile ogni anno intorno al 17 novembre ed è formato da particelle emesse dalla cometa al suo passaggio accanto al Sole. Quando la Terra attraversa l'orbita della cometa (e quindi la sua scia) nel tratto più vicino al sole, è visibile la pioggia di meteore.

Le Leonidi sono chiamate così perché il loro radiante (il punto da cui sembrano provenire) è chiaramente localizzato nella costellazione del Leone.

Le Leonidi viste dallo spazioLe piogge di Leonidi sono famose per la loro spettacolarità, e in alcune circostanze possono assumere la natura di "tempeste", con migliaia di meteore ogni ora. Seguono un ciclo di 33 anni, associato con l'orbita della cometa Tempel-Tuttle.

Piogge di Leonidi di particolare rilevanza furono osservate nel 1698, 1799, 1833, 1866, 1966, e 2001.