17 Novembre 2009

ALLUVIONE PRIMO OTTOBRE: I PROPAGATORI DI INUTILI PROMESSE SI DIMETTANO!

Bocciato l’emendamento che  prevedeva il finanziamento di 100 milioni di euro per l’alluvione del primo ottobre. L’indignazione del Pdci e del Prc. Ecco come hanno votato i 26 senatori siciliani

Il Pdci e il Prc di Messina esprimono indignazione e biasimo nei confronti dei senatori siciliani che, con la mancata partecipazione al voto o con il voto contrario, hanno bocciato l’emendamento che  prevedeva il finanziamento di 100 milioni di euro per l’alluvione del primo ottobre.

Appaiono francamente inaccettabili le giustificazioni di chi vagheggia futuri finanziamenti: può darsi che in un sussulto di dignità qualcuno provvederà prima o poi a mettere una “pezza” su questa intollerabile ingiuria al dramma e al bisogno delle famiglie colpite dalla calamità, ma intanto si è persa una eccellente possibilità di acquisire risorse subito disponibili per soddisfare le prime necessità e avviare i primi lavori, per dare un segnale di attenzione e di rispetto verso la città e i suoi morti.

Tra coloro i quali, pur essendo presenti, non hanno votato, spiccano i nomi degli esponenti del Pd  Enzo Bianco, ex sindaco di Catania, e Mirello Crisafulli di Enna.

Tra chi non ha votato spicca il barcellonese Domenico Nania, potente esponente e dominus del Pdl siciliano, notoriamente referente  del sindaco Buzzanca, e unico messinese a tenere una simile condotta.

A questi si aggiunge l’ex presidente della Regione Sicilia Totò Cuffaro, esponente di peso dell’Udc, che non vota l’emendamento cui primo firmatario è il suo collega di partito Sen. Giampiero D’Alia. Assurdo che abbiano votato contro  tutti gli altri senatori siciliani del Pdl.

Il Governo Amico del Sindaco Giuseppe Buzzanca e del Sen. Domenico Nania, con la complicità di parte dell’opposizione, evidenzia assoluta insensibilità  verso il sud e, soprattutto, verso la tragedia che ha colpito i cittadini messinesi.

Questi personaggi impegnati solamente a soddisfare l’esigenza del presidente Berlusconi di affossare per il proprio tornaconto l’amministrazione della giustizia, pensano che i cittadini esistano unicamente nei momenti di competizione elettorale: nonostante raccolgano nella nostra provincia gran massa di voti, si fanno gioco della dignità e dell’intelligenza dei messinesi.

Davanti a tali fatti tocca ai propagatori di inutili promesse dare le giuste spiegazioni ai disagiati dal grave evento e alla cittadinanza. Se non sono in condizioni di essere convincenti, Sindaco e Presidente della Provincia Regionale, diano almeno segno di responsabilità e di rispetto nei confronti della città e della provincia: si dimettano!

Antonio Bertuccelli per la Federazione PdCI Messina - Alfredo Crupi per la Federazione Prc Messina

Ecco come hanno votato i 26 senatori siciliani: (F)=Favorevole (C)=Contrario (A)=Astenuto M=Cong/Gov/Miss (P)=Presidente

1. ADRAGNA BENEDETTO (PD) F
2. ALICATA BRUNO (PDL) C
3. BATTAGLIA ANTONIO (PDL) C
4. BIANCO ENZO (PD) Non ha votato
5. BURGARETTA APARO SEBASTIANO (MISTO – MPA) F
6. CENTARO ROBERTO (PDL) C
7. CRISAFULLI VLADIMIRO (PD) Non ha votato
8. CUFFARO SALVATORE (UDC-SVP-Aut) Non ha votato
9. D’ALI’ ANTONIO (PDL) A
10. D’ALIA GIANPIERO (UDC-SVP-Aut) F
11. FERRARA MARIO (PDL) M
12. FIRRARELLO GIUSEPPE (PDL) C
13. FLERES SALVO (PDL) C
14. GALIOTO VINCENZO (PDL) C
15. GARRAFFA COSTANTINO (PD) F
16. GIAMBRONE FABIO (IDV) F
17. LUMIA GIUSEPPE (PD) F
18. NANIA DOMENICO (PDL) Non ha votato
19. OLIVA VINCENZO (MISTO-MPA) M
20. PAPANIA ANTONINO (PD) Non ha votato
21. PISTORIO GIOVANNI (MISTO-MPA) F
22. SCHIFANI RENATO (PDL) P
23. SERAFINI ANNA MARIA (PD) F
24. STANCANELLI RAFFAELE (PDL) C
25. VICARI SIMONA (PDL) C
26. VIZZINI CARLO (PDL) C