Sul CAS il Ministero valuta modalità di rimborso dei pedaggi per i numerosi rallentamenti

Il deputato messinese, Alessio Villarosa, comunica di aver svolto nella giornata odierna un’interrogazione a risposta immediata con la quale chiedeva al Ministero della mobilità sostenibile se a seguito dei numerosi lavori, che stanno provocando importanti rallentamenti lungo le tratte autostradali gestite dal consorzio autostrade siciliane, stesse adottando iniziative volte a prevedere una sospensione dei pedaggi per i viaggiatori.

“Penso di poter dare una buona notizia per tutti i cittadini che viaggiano sulle autostrade siciliane.

In commissione ambiente il Viceministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Alessandro Morelli, mi ha comunicato in risposta a una mia interrogazione che stanno valutando le modalità attraverso cui mitigare i disagi per l’utenza, anche mediante il contenimento degli oneri da pedaggio.

Ho deciso di interessare il ministero in quanto le nostre autostrade siciliane, per via dei diversi e cronici lavori di manutenzione, presentano numerosi cantieri e rallentamenti che non permettono il normale scorrimento della circolazione stradale e ritengo corretto che anche il CAS possa e debba seguire l’esempio del “cashback pedaggi” già attivo su Autostrade per l’Italia per le stesse problematiche.

Il ministero mi ha inoltre comunicato che il 30 giugno 2021  ha inviato un’ulteriore lettera di diffida e messa in mora, nella quale sono confluite tutte le contestazioni ufficiali degli ultimi 10 anni circa, e che proprio per le numerose contestazioni e diffide avanzate al consorzio ha deciso di non autorizzare mai alcun incremento tariffario lasciando i pedaggi invariati da oltre dieci anni.” Conclude Villarosa.