La casa in fiamme

La casa in fiamme

Quella che si sta chiudendo è stata un’estate straordinaria per l’intensità e per la durata del caldo. In Italia e in Europa abbiamo registrato una stagione “fuori scala”, cominciata a maggio, soltanto diciannove anni dopo il caso epocale del 2003. Al momento, il periodo gennaio-agosto è il più caldo in Italia degli ultimi duecento anni. Il caldo ostinato e senza interruzioni tra giorno e notte ha raggiunto record di temperatura massima in molte città.

Il Sistema di sorveglianza della mortalità da caldo del Ministero della Salute attribuisce alla calura esagerata un aumento dei decessi rispetto all’andamento ordinario di fondo, valutato nel 36 per cento nella seconda metà di luglio 2022 a scala nazionale, sulla base dei dati raccolti in 33 città campione.

Intanto aumentano, dopo settimane di siccità, la potenza di nubifragi e tempeste e i danni provocati.

Su Nimbus, il più autorevole portale italiano delle meteorologia e del clima, una straordinaria analisi, a cura di Luca Mercalli e Daniele Cat Berro, ricca di dati, fotografie e commenti, sulle caratteristiche dell’eccezionale anomalia caldo-secca del 2022.

ESTATE 2022 IN ITALIA (NIMBUS)