Il voto di tanti salva un luogo del cuore

Il voto di tanti salva un luogo del cuore

Sabato 21 gennaio - ore 10

Presentazione dei restauri degli affreschi della Chiesa Rupestre di San Nicolò Inferiore a Modica (RG)

Di origine medievale e forse la più antica tra le chiese cittadine, sopravvissuta a terremoti, inondazioni e ai bombardamenti del 1943, la Chiesa Rupestre di San Nicolò Inferiore versava in precarie condizioni e aveva bisogno di un intervento urgente.

30.226 persone hanno scelto di votare San Nicolò nel 2020, in occasione del 10° Censimento I Luoghi del Cuore, una mobilitazione corale che ha permesso al sito di posizionarsi al sesto posto nella classifica nazionale e ottenere un intervento finanziato da FAI e Intesa Sanpaolo con un contributo di 19.000 euro.

Il rigoroso lavoro di disinfezione, disinfestazione e messa in sicurezza delle pitture parietali, appena concluso, ci restituisce una storia straordinaria per una chiesa straordinaria.