Skin Cancer: il melanoma fa meno paura. Dalla rivoluzione nelle terapie al rapporto tra dermatologia e arte

Confronto tra esperti internazionali, venerdì 20 e sabato 21 ottobre, alla Camera di Commercio di Trapani...

Skin Cancer: il melanoma fa meno paura. Dalla rivoluzione nelle terapie al rapporto tra dermatologia e arte

Venerdì 20 e sabato 21 ottobre, alle ore 9,00 alla Camera di Commercio di Trapani, in Corso Italia, 26, si tiene l’incontro Skin Cancer, su dermatologia oncologica che riunisce esperti nazionali ed internazionali. Responsabili scientifici, il fiorentino Nicola Pimpinelli e il trapanese Leonardo Zichichi, tra i fondatori della Scuola di dermatologia che ha sede al Centro Ettore Majorana di Erice, presieduto dal fisico Antonino Zichichi.

Gli incontri valgono come corso formativo per dermatologia, ematologia, medicina interna, radio terapia, chirurgia generale, infermiere, biologo, farmacista e psicologo. Per informazioni: provider e segreteria Biba Group 091/527416.

I temi dell’incontro Skin Cancer alla Camera di commercio di Trapani

Tra gli interventi più attesi del congresso Skin Cancer di Trapani, quello su Dermatologia e arte, del professore tedesco Gunter Burg, uno dei più noti dermatologi del secolo scorso, sempre presente ad Erice, assieme al professore Benvenuto Giannotti di Firenze, scomparso nel 2021, con cui ha formalmente diretto la Scuola.

Il contenuto della sua relazione nasce da una monografia sull’argomento, pubblicata di recente per Springer, rivista scientifica specializzata, sulla correlazione tra l’arte pittorica e le malattie cutanee nel corso dei secoli. Tra gli altri temi del congresso nazionale di dermatologia oncologica, la gestione e diagnosi del melanoma, farmaci biologici e rischio oncologico, classificazione dei linfomi cutanei. 

Il commento del responsabile scientifico, Leonardo Zichichi

Nel loro complesso, tutti i tumori della pelle sono quelli che più di frequente colpiscono il genere umano – afferma il responsabile scientifico Leonardo Zichichi -. L'oncologia dermatologica ha conosciuto, negli ultimi decenni, un'importante progressione di conoscenze e di armi terapeutiche che hanno rivoluzionato l'approccio nei confronti dei pazienti. L'esempio del melanoma, il più aggressivo dei tumori cutanei, è il più eclatante. Qui, l'arrivo della terapia target e dell'immunoterapia hanno cambiato radicalmente la possibilità di sopravvivenza dei pazienti. Le nuove terapie orali rivoluzionarie ci premettono inoltre di ottenere grossi risultati anche nel trattamento delle forme avanzate di tumori epiteliali. Con l'aiuto di importanti esperti nazionali e internazionali parleremo di queste novità, delle linee guida diagnostico-terapeutiche e del follow-up”.