Fuori la mafia dalla Sicilia!

Fuori la mafia dalla Sicilia!

Assemblea aperta
martedì 30 aprile
ore 18,al giardino di Scidà
via Randazzo 27, Catania

L’operazione antimafia Pandora dei carabinieri di
Catania ha portato all’arresto del Sindaco di Tremestieri
Etneo Santi Rando e all’interdizione del vicepresidente
della Regione Sicilia Luca Sammartino. È solo l’ennesima
gravissima dimostrazione dell’enorme “questione
mafiosa” che attraversa la politica, le istituzioni, l’imprenditoria
siciliana.
* * *
Il confine tra i gruppi criminali e le istituzioni è diventato
talmente sottile da essere ormai impossibile comprendere
se siano i clan mafiosi a volersi infiltrare nella
politica e nella pubblica amministrazione o se sono
i rappresentanti istituzionali a cercare il supporto e la
protezione dei clan.
* * *
Mafia e politica vanno a braccetto da Randazzo a Paternò,
da Palagonia a Partinico, da Catania a Palermo.
Ma anche da Milano ad Aosta, da Duisburg a Dubai.
Scioglimenti dei consigli comunali, arresti di Sindaci,
inchieste su parlamentari, rappresentanti istituzionali
sotto processo sono all’ordine del giorno.
* * *
Affari sporchi, corruzione, abbandono delle periferie,
speculazione edilizia, favori ai soliti noti, repressione
per chi si oppone, dispersione scolastica, disoccupazione,
povertà, sono gli effetti del dominio mafioso e
della collusione istituzionale.
I Siciliani Giovani
Arci Sicilia
con Anpi Catania, Cobas Catania,
CittàInsieme Catania, Civitas Randazzo,
Ultima Generazione e Friday for Future