Lo chef Piedimonte al Concertore 1° maggio

Lo chef Piedimonte al Concertore 1° maggio

Ha riscosso i complimenti di personaggi di chiara celebrità del mondo della musica italiana e richiestissimi anche all’Estero e non si è risparmiato nel ricoprire la sua posizione di Responsabile nel Comparto Pizzeria addirittura al Circo Massimo. In un palcoscenico di enorme preminenza, lo chef Enzo Piedimonte ha appagato le esigenze culinarie di un bacino importante di cantanti, gruppi musicali, cantautori e presentatori al Concertone del 1° Maggio a Roma, garantendo la splendida riuscita del suo ruolo, insieme alla squadra di colleghi che ha voluto accanto a sé. Ottenere il comando dell’Area del Gusto in un evento così storico e di livello internazionale per il maestro Piedimonte è stato un bel successo di merito e di risonanza per la sua carriera, già incoronata da vari riconoscimenti. Per quanto riguarda poi l’aspetto sociale della Kermesse che è innanzitutto la Festa dei Lavoratori nella capitale d'Italia, c’è un valore aggiunto per lo specialista della pizza fritta e della pizza a portafoglio ovvero tendere la mano a chi ogni giorno svolge un mestiere con impegno e passione e spesso rischia la vita. “La sicurezza sul lavoro deve essere una garanzia per tutti come lo è avere una professionalità conseguita con preparazione – dice Piedimonte - e appropriarsi dei nostri percorsi e risultati per assicurarci un futuro e, magari insegnarlo, anche da altri”.

Chef Piedimonte, di origine napoletana e trasferitosi a Messina da tanti anni, è stato convocato in questa sede di notevole rilevanza, per conto di "Dispensa Italiana", che è il ramo aziendale di "Consorzio Gruppo Eventi", indirizzato al food e ha avuto l’onore di relazionarsi  anche con popolari personaggi della cultura e dell’attualità per questo grande spettacolo di musica, voluto fortemente dai confederati Cgil, Cisl e Uil con il tema "Costruiamo insieme una Europa di pace, lavoro e giustizia sociale".

Dalla sua piccola località marinara di Rodia dove è rimasto anche per amore, lo chef incasella premi da Gambero Rosso a 50 Top Pizza - Pizzerie Eccellenti e crea dinamiche    di sinergie con gli altri professionisti del suo campo, in questo caso con otto colleghi che hanno dimostrato di essere altrettanto efficaci al pari di lui, come il suo corresponsabile Carmelo Pistritto e che ha selezionato anche a “Casa Sanremo” – Area Ospitalità del Festival Canoro più prestigioso al mondo. La sua Pizza Fritta può godere del primato di essere stata certificata in Sicilia, secondo un fedele Disciplinare, da parte dell’Associazione Verace Pizza Napoletana.

Il maestro Piedimonte ha letteralmente “cullato” i volti della musica italiana, a cominciare dai conduttori Ermal Meta e Noemi ai Negramaro, fino a Colapesce e Di Martino, il paroliere Mahmood, il rapper Geolier e tanti altri e le maestranze dell’evento. Il dietro le quinte si è affollato tutte le volte che le golosità napoletane e contemporanee venivano sfornate dalla squadra di Piedimonte ovviamente negli orari prestabiliti, nella sera del 30 aprile e ieri a pranzo e a cena. Si chiude così anche il backstage della manifestazione, con una soddisfacente ed esaltane performance per Piedimonte & CO.

Lo chef Piedimonte, dalle mille risorse, affronterà una gamma di appuntamenti di grande interesse: da giovedì 9 a domenica 12 maggio, terrà le redini del Festival della Pizza D’Autore, alla sua 2° edizione, lungo la Marina Garibaldi, con gli ospiti d’eccezione: Antonio Giaccoli, Presidente Accademia PizzaDoc, il casertano Salvatore Lionello - tre spicchi di Gambero Rosso con il suo locale a Milano e il noto calabrese Vincenzo Fotia.

Il lungomare mamertino accoglierà nuovamente un “village” per gli amanti della pizza che potranno degustare le tante proposte di uno dei simboli della Penisola, conciliando cooking show, buona musica e laboratori per i più piccoli.

“Chi ama il fantastico universo della pizza non può perdersi questa nuova programmazione - afferma l’esperto del sindaco, Peppe Abbriano – e, dopo i bei riscontri dello scorso anno, siamo certi che tanti vorranno scoprire le varie proposte sia degli Special Guest sia dei titolari di diverse pizzerie cittadine”. All’interno della rassegna che vedrà competere 10 pizzaioli siciliani, ci sarà una iniziativa benefica con uno stand che ospiterà la “Pizzeria Inclusiva”, gestita dal Maestro Piedimonte, insieme ad una componente di ragazzi autistici che per l’intera durata del Festival coopereranno con i professionisti. L’introito di questa sezione andrà al Banco Alimentare o Onlus similari.

Chef Piedimonte si concentrerà poi alla nuova riapertura estiva del suo secondo locale sul mare, per dedicarsi successivamente ad un’altra appassionante vetrina che è il “Festival del Cinema Italiano e che quest’anno si effettuerà dal 2 al 6 luglio, nella Città di Patti, dopo due fortunate edizioni a Milazzo. Anche in questa elegante circostanza, l’artista della pizza fritta sarà per il secondo anno in pole position per fornire direttive nel coordinamento degli altri chef di settore sull’affascinante costa tirrenica del messinese e davanti all’eccezionale parterre del grande schermo per cinque date esclusive.